MENU altri paesaggi dolomitici MAPPA INTERATTIVA DOLOMITI UNESCO

Le Tre Cime Di Lavaredo -Drei Zinnen








































Questo è uno dei gruppi montuosi più noti delle Dolomiti. I tre enormi monoliti slanciati verso il cielo hanno riempito da anni guide turistiche ,libri,cartoline ricordo ,calendari diffusi in tutto il mondo.
La conquista alpinista di queste vette risale agli anni tra il 1869 ed il 1891 ad opera dell'alpinista austriaco Paul Grohmann coadiuvato dalla guida di Sesto Michele Innerkofler. Da quegli anni in avanti le Tre cime vennero scalate per le vie più ardite ed impensabili e tutt'ora sono frequentatissime da rocciatori che ripercorrono le vie dei grandi del passato o cercano di aprirne di nuove in un crescendo di gradi di difficoltà di arrampicata.
Tra queste cime e le circostanti (Monte Piana ,Monte paterno ecc..)come ivi furono aspri combattimenti durante il corso della Grande Guerra (1915-18) e restano di questo molte testimonianza di quanto accaduto come trincee ,gallerie e fori nelle montagne.
I dintorni del rifugio Locatelli sono i punti panoramici classici da dove si possono osservare le Tre Cime nettamente distinte tra di loro.
Per chi volesse vedere dal vero queste magnifiche montagne ,la via più comoda è salire con l'automezzo da Misurina attraverso una strada a pedaggio fino al rifugio Auronzo(s2320 m.) il quale si trova a sud e perciò per riuscire a vedere le Tre Cime belle distaccate come da cartolina, bisogna girarci attorno e vederle da nord. Per fare questo bisogna da qui proseguire a piedi attraverso sentiero fino al rifugio Lavaredo e poi attraverso forcella Lavaredo fino al rifugio Locatelli (2438 m.).Il rifugio Locatelli è raggiungibile anche partendo a Sesto Pusteria e San Candido risalendo per sentieri però con un maggior dislivello da superare.
Il confine tra il Veneto ed il Trentino Alto-Adige passa a cavallo delle cime e sopra Forcella lavaredo e bisogna giustamente riconoscere che la foto classica è presa dal l territorio del parco delle Dolomiti di Sesto che è situato in provincia di Bolzano.

Il giorno 26 giugno 2009,a Siviglia Spagna , con voto unanime da parte dei 21 componenti del "World Heritage Committee" , le Dolomiti sono ufficialmente venute a far parte della lista Unesco dei luoghi che fanno parte del Patrimonio Universale dell'Umanità .più precisamente inserite nel sistema montuoso n°5 le cui principali cime interessate sono quelle delle Dolomiti settentrionali comprendenti : l'Antelao ,il Sorapiss , Le Dolomiti di Sesto con le Tre Cime di Lavaredo, le cime all'interno del Parco di Braies Senne e Fanes .
(video spiegazione del sistema n° 5)

Le tre Cime viste da Forcella Lavaredo
Le tre Cime viste da sud dalla pendici del Monte Campedelle in inverno
Vista panoramica dall'ingresso della galleria del Monte Paterno
Vista panoramica dalla cima del MontePaterno (2746 m.)
Vista panoramica delle Tre cime al tramonto
Vista panoramica delle Tre cime di notte nei pressi del rifugio Locatelli
Vista panoramica delle Tre cime all'alba
Vista panoramica al mattino da sotto la Forcella Lavaredo

Vista dal satellite e mappa:


Visualizzazione ingrandita della mappa

Links utili sulle Tre Cime di Lavaredo:









© Renato Bortot