MENU Parco naz.delle Dolomiti Bellunesi MAPPA INTERATTIVA

Il Fiume Piave











Il fiume Piave nasce alle pendici del Monte Peralba a 2037 metri di altitudine.Attraversa tutta la provincia di Belluno per poi entrare in quella di Treviso e per terminare dopo un percorso di 220 km. il suo corso in provincia di Venezia nei pressi di Cortelazzo vicino a Iesolo.
Il fiume Piave è considerato sacro alla patria per le battaglie che vi si svolsero durante la Grande Guerra. Ma anche rimane indissolubilmente legato alla dolorosa tragedia del Vajont in quanto il Paese di Longarone spazzato dalle acque fini nel letto del fiume che con l'ondata di piena trascinò i cadaveri fin nel territorio della provincia di Treviso 100 km. passa più in giu.

Attualmente la sua portata idrometrica risulta ridotta rispetto al passato in quanto in diversi punti del suo corso attraverso dighe e sbarramenti vengono effettuati prelievi idrici per uso elettrico ed agricolo , ma nonostante questo il fiume conserva ancora un fascino notevole e merita di essere visitato in tutto il suo percorso : da torrente di montagna , che nei pressi di Santo Stefano di Cadore ha anche l'occasione di incunearsi in un stretto orrido , ai laghi , al placido incedere in pianura padana prima di sfociare nel mare adriatico .
Allo stesso modo le sue sponde diventano luoghi di vita e rifugio per fauna locale od in transito migratorio , come ad esempio l'area del lago di Busche considerata importante oasi ornitologica del WWF.



Il Piave a circa due chilometri dalle sorgenti nella Valle di Sesis
Il Piave che alimenta un antico mulino nei pressi di Sappada Alta
Il Fiume Piave a S.Pietro
Il Piave attraverso il Cadore : Il Lago del centro Cadore
Il Piave che lambisce Belluno in località Lambioi
Il Fiume Piave a Limana
il Piave a Busche :Il lago di Busche




Link utili:






© Renato Bortot