MENU Parco naz.delle Dolomiti Bellunesi MAPPA INTERATTIVA DOLOMITI UNESCO

I Piani eterni , Casere Erera e Malga Brandol 1703 metri s.l. m.

Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi












Questo è un luogo ricco di ricordi della mia giovinezza ,sono salito lassù la prima volta nel 1982 ed ancora oggi, nonostante siano passati molti anni , mi ricordo che quando arrivai alla conca dei Piani eterni fui impressionato dal grande silenzio ,si sentiva solo il rumore della brina , depositata durante la notte sull'erba, che con i primi raggi di sole si scioglieva emettendo dei tenui crepitii , e poi il verde intenso dei pascoli e quello ancora più inteso dei baranci che contrastavano un cielo blu cobalto .Certo arrivarci era stato un po' impegnativo , una salita di circa 1.100 metri di dislivello. a partire da sotto il lago della Stua ma la fatica a quel tempo fu ampiamente ripagata dalla veduta di questo paesaggio a cui, a dire il vero, il nome battezzato dai pastori dell'antichità , gli si adice in pieno.
Il pianoro prativo dei Piani Eterni , posto ad un altitudine di circa 1700 metri , si trova in una ridente posizione, protetto a nord dalle cime del Col del Demonio ,Monte Brandol (2160 m.) e Monte Mondo e verso sud da un pendii tormentati da fenomeni di carsismo ricoperti da tappeti di pino mugo e rododendri(baranci ) e piante di larice che culminano nel Monte Cimia e Monte Colsent (2086 m.).

L'area è molto frequentata dalla fauna alpina come Cervi , mufloni e camosci e con un po di pazienza ed attenzione non è difficile poter arrivare a scorgere qualcuno di questi meravigliosi animali.
Nel periodo estivo la conca è adibita ad alpeggio e la produzione di latticini della casera Erera è molto rinomata.

Le vie per raggiungere quest'area sono principalmente due una che parte dall'albergo alpino Boz in val di Canzoi e che superato il lago della Stua sale attraverso il sentiero 802 ricalcando la ripida carrareccia che porta alle malghe in circa 3 ore di cammino alla conca dei Piani eterni( è possibile deviare a quota 1500 per la scorciatoia del Porzil ) .Oppure arrivando da Nord partendo dalla località Pattine (frazione di Rivamonte Agordino) per il sentiero 802 sempre in circa 3 ore di cammino , poi esistono altri percorsi ma sicuramente di maggiore difficoltà escursionistica.


Piani Eterni vista verso nord , Malga Brandol e le vecchie stalle
Piani eterni vista verso sud
Piani eterni il "Porzil"
I Piani eterni in inverno dal Monte Covolada




Vista dal satellite e mappa:


Visualizzazione ingrandita della mappa


Link utili:






© Renato Bortot