COME ARRIVARE A BELLUNO MAPPA INTERATTIVA MAPPA STRADALE E SATELLITARE

Prati Fioriti bellunesi- Meadows bloomed









Narcisi sui prati del Pian de Coltura (Lentiai) - Narcissus bloomed to Pian de Coltura , Lentiai
Prato fiorito a Casamazzagno - Meadow bloomed to Casamazzagno
Crochi a Padola - Crocus bloomed to Padola
Prato fiorito a Cortina-Pocol - Meadow bloomed to Cortina - Pocol
Rododendri sul Monte Zervoi - Rhododendron on Mount Zervoi
Botton d'oro sul Monte Zervoi - Botton d'oro on Mount Zervoi
Prato fiorito a Broz ,frazione di Tambre d'Alpago

Oltre alle foto panoramiche ho raccolto in una album fotografico web alcune immagini di fiori che ho fatto in questi ultimi anni . I luogo di raccolta fotografica a parte i fiori di melo fatti nel mio campo, sono da varie localita  del bellunese , molte sono dai prati sotto le cime d'Auta , dai prati sopra Gosaldo,l'altopiano del Cherz,il Comelico,Pian de Coltura il Nevegal, il monte Terne e il Monte Zervoi (questi ultime due zone sono all'interno del Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi).
In genere in primavera al disgelo, quando la neve se ne va e lascia il terreno umido aš una dei momenti piač magici per andare ad osservare la rinascita della natura sulle nostre montagne. Ma pure lo aš verso fine giugno quando i rododendri fioriscono e molte zone sui 2.000 metri diventano dei giardini di incredibile bellezza. A luglio poi i prati di montagna sono al loro massimo splendore floreale e li per chi aš amante dei fiori puaČ trovare occasione di essere immerso in un paradiso di colori e profumi.

E' molto interessante pure andare a fare una vista all'orto botanico nell'Alpe del Nevegal e pure in quello sito in Pian Cansiglio dove si ha occasione di poter osservare con facilta  moltissime tipologie di fiori ,molti dei quali difficili da poter raggiungere , come ad esempio alcune specie di sassifraghe che si trovano solo tra le ripide pareti dolomitiche.

Le foto sono state scattate per la piač parte con una Nikon Coolpix 5400 che per me aš di uso praticissimo in quanto senza l'uso di lenti aggiuntive mi permette di andare in macro fina a 3 cm. dal fiore.










© Renato Bortot