La Marmolada foto a 360 MAPPA INTERATTIVA

























































































































Lo scioglimento dei Ghiacciaio della Marmolada

1968:

Si parla da qualche tempo a questa parte del riscaldamento globale del nostro pianeta , nel bellunese e nell'area dolomitica in genere uno degli indici visibili di tale riscaldamento aš il progressivo restringimento dei ghiacciai avvenuto nel corso degli ultimi decenni .Non sono uno scienzato ma confesso che un giorno che ero su per Porta Vescovo e guardavo la montagna sono stato assalito da una grandissima tristezza e mi sono venute le lacrime agli occhi.
Cosi ho iniziato questa pagina con una foto di famiglia del 1968 fatta sul lago di Fedaia ,quando allora a partire da Belluno ad arrivare fin lassač la con la Fiat 850 era gia  un avventura..ho tracciato una linea rossa al limite del ghiacciaio centrale della Marmolada , che al tempo penetrava con una lingua terminale tra il Sas da le Undesc ed il Sas da le Dodesc e pure arrivava fino sotto la Capanna del Ghiacciaio a Pian Fiacconi. Sotto invece ho una foto fatta nel estate 1983 nel corso di un escursione in Marmolada da Pian Fiacconi a Punta Penia . Ho preso la pazienza di confrontarla con una foto scattata dal Piz Boe il 28 luglio 2004 , con una scattata dalle alture del Sas de Mezdi il giorno 14 novembre 2006 e con una fatta il 28 agosto 2008. ho segnato in rosso le aree che ho trovato con maggiore variazione rispetto alla foto di 22 anni prima. Purtroppo tutte le foto sono state prese da angoli diversi per cui ci vuole un po di attenzione visiva per riconoscere le variazioni del ghiacciaio.Il cerchio rosso in alto a destra indica che il salto di roccia sottostante la stazione intermedia della funivia al rifugio Serauta, nel corso di 24 anni aš cresciuto di diversi metri dovuto alla notevole diminuzione dello spessore di ghiaccio in quel punto similmente a tutta l'area glaciale dato il notevole aumento di rocce affioranti che porteranno sicuramente negli anni a venire alla divisione del ghiacciaio centrale in diversi tronconi
Il cerchio rosso a sinistra evidenzia l'area glaciale compresa tra il Sass da la Undes ed il Sass dalle Doudes , che nel corso degli anni si aš progressivamente ridotta come si vede dalla foto del 2008 e del 2011.

1983:
2004:


2006:


2008:


2011:


Qua di sotto confronto una foto fatta sopra Pian Fiacconi nel estate 1983 ed una fatta nell'estate 2007, nella prima si vede il ghiaccio che scendeva fino a pochi metri del rifugio Capanna del ghiacciaio , ora il ghiaccio aš ritirato lasciando solo nuda roccia e detriti, di fatto secondo statistiche ufficiali il ghiacciaio centrale della Marmolada si aš ritirato di circa 650 metri dal 1990 al 2004:

1983:


2007:


Di sotto ripropongo sempre le foto del 28 luglio 2006 e 28 agosto 2008 senza evidenziazioni lasciando alla sensibilita  dell'occhio del lettore analizzare e comprendere cosa sta veramente accadendo su questi ghiacciai:



Ho anche fatto un video inserito in You Tube per evidenziare lo stato del ghiaccio che secondo me aš molto critico in quanto la sua temperatura aš molto vicina allo zero nonostante sia ghiaccio , in pratica dovrebbe funzionare come il ghiacciolo che estratto dal congelatore a -18 gradi dura una decina di minuti , ma poi quando la sua massa raggiunge temperature vicine allo zero tutto il ghiacciolo si scoglie rapidamente e si resta con lo stecco in mano .. purtroppo penso che questa teoria sia valida sia per la Marmolada che per gli altri ghiacciai e pure per le calotte polari . Tutti questo dovrebbe allarmarci e stimolarci da subito ad iniziare a comportarsi in maniera ecologica .

Video sullo scioglimento del Ghiacciaio della Marmolada fatto durante l'estate 2007 :
Osservando la parte inferiore del Ghiacciaio dai dintorni di Pian Fiacconi (2650) si vede come lo strato di ghiaccio esistente si sta rapidamente sciogliendo dando vita a diversi rivoli d'acqua che scendono a valle.Nei giorni in cui ho fatto il filmato(2 e 5 agosto 2007) ho rilevato una temperatura dell'aria di +18 gradi centigradi a 2700 metri s.l.m. mentre a 10 cm dalla superficie del ghiaccio vi era una temperatura di circa +9 C° ed i rivoli d'acqua scendevano a circa +4 C° . A mio parere osservando da quanto il ghiacciaio si aš ritirato in lunghezza in questi ultimi anni e come si sia assottigliato lo spessore del ghiaccio (da 90m a 40m in circa un secolo......) se la situazione procede a questi ritmi restera  molto poco della Marmolada negli anni a venire.
Da notare che tra Punta Rocca e punta Serauta veniva praticato lo sci estivo purtroppo ora dato lo stato del ghiacciaio non aš piač possibile.


Qui di seguito ho inserito alcuni link molto interessanti relativamente al riscaldamento globale (alcuni in inglese):






© Renato Bortot