MAPPA INTERATTIVA

Avvertenze

Alla luce degli incidenti a volte mortali che si susseguono sempre più numerosi sulle nostre montagne , mi è sembrato opportuno dare questa precisazione :
il sito Bellunovirtuale è nato a dicembre 2003 in quanto desideravo rendere visibili ad amici e parenti lontani le mie foto panoramiche dei paesaggi bellunesi e da allora il sito ha avuto una crescita di popolarità. Ma anche se se può sembrare una guida turistica online non lo è perché, aggiungo le foto quando capita a seconda delle mie ispirazioni e divido il territorio in zone che a mio parere sono più confacenti e che possono a volte discostarsi dalla collocazione geografica od amministrativa della provincia di Belluno e delle provincia limitrofe.

Alcune foto sono state fate poco fuori dal parcheggio auto , altre sono state fatte dopo aver percorso sentieri Cai , vie ferrate, ed alcune sono state fatte seguendo percorsi tortuosi con passaggi di roccia anche difficili fuori da ogni percorso frequentato da escursionisti.
Inoltre le difficoltà di accesso e percorrenza possono variare molto a seconda delle condizioni metereologhiche della zona . Poi le condizioni dei sentieri stessi dei possono cambiare con il passare del tempo in meglio , ma anche in peggio come nel caso di frane slavine , crolli di ponti , vie ferrate danneggiate da scariche di roccia ecc..

Mi sono limitato in taluni casi di dare alcune sommarie indicazioni sulla dislocazione del luogo ma non posso andar oltre , credo con questa documentazione fotografica online di aver già dato molto al mondo web .
Se avrò tempo e voglia nel prossimo futuro cercherò di inserire una scheda sintetica dell'accessibilità per ogni foto panoramica , riassumendole anche in una tabella dedicata divisa per scala di difficoltà .

Pertanto per chi desiderasse ritrovare fisicamente ed esattamente i punti panoramici delle mie foto 360 , escludendo quelli di più comodo accesso , è invitato a prendersi qualche guida specializzata in libreria , dotarsi dell'attrezzatura e vestiario adeguato , rivolgersi all'associazione Cai della sua zona e al limite farsi accompagnare da una guida alpina qualificata come i scoiattoli di Cortina d'Ampezzo.

Infine la montagna è bella ,bellissima , ma va capita, conosciuta , amata e rispettata non è possibile fare un approccio consumistico usa e getta come siamo stati tutti abituati attraverso i mass media da molto tempo a questa parte.

La natura o Dio per chi crede ha sempre l'ultima parola sui nostri atti e sulle nostre esistenze.

Buon paesaggio a tutti

Renato








© Renato Bortot